Guida ai servizi - Comune di Longiano (FC)

Guida ai servizi - Comune di Longiano (FC)

INDICE DEI SERVIZI SELEZIONATI:

  1. SPID - Identificazione "de visu"
  2. Concessioni cimiteriali
  3. Concessione utilizzo sale comunali
  4. Autocertificazione
  5. Autentiche per trasferimenti proprietà autoveicoli
  6. Autenticazione di firme
  7. Autenticazione di copie
  8. Assegnazione orti
  9. Anagrafe Canina
  10. Accesso agli atti e documenti

SPID - Identificazione "de visu"

Cos'è:
SPID è il Sistema Pubblico di Identità Digitale che permette a cittadini e imprese di accedere con un'unica identità digitale ai servizi online delle Pubbliche Amministrazioni. PROCEDURA DI RILASCIO IDENTITA' SPID: 1. L’utente si registra online sul sito https://id.lepida.it, fornendo: a. un indirizzo email; b. un numero di cellulare; c. una scansione di un documento di riconoscimento in tutte le parti, in corso di validità (carta di identità o passaporto o patente di guida); d. una scansione della tessera sanitaria (o tesserino del codice fiscale) in tutte le parti, in corso di validità; 2. L’utente sceglie una delle seguenti modalità di identificazione: a. IDENTIFICAZIONE INFORMATICA, ovvero tramite tessera sanitaria-carta nazionale dei servizi (TS-CNS), CNS o carte ad essa conformi oppure firma elettronica qualificata o firma digitale (opzione gratuita completamente online); b. IDENTIFICAZIONE A VISTA del soggetto richiedente presso sportelli fisici preposti LepidaID (opzione gratuita che richiede la presentazione del cittadino ad uno sportello abilitato); c. IDENTIFICAZIONE A VISTA DA REMOTO del soggetto richiedente; d. IDENTIFICAZIONE MEDIANTE REGISTRAZIONE AUDIO/VIDEO + BONIFICO del soggetto richiedente (opzione gratuita completamente online); e. IDENTIFICAZIONE TRAMITE CIE 3.0 del soggetto richiedente (opzione gratuita completamente online).
Chi può richiederlo:
L'identità Spid LepidaID è rilasciata a coloro che sono in possesso dei seguenti requisiti: -maggiore età; -capacità di intendere e di volere; -possesso di tessera sanitaria o tesserino codice fiscale in corso di validità; -documento di riconoscimento (patente, carta di identità o passaporto) rilasciato da un' Amministrazione dello Stato Italiano, in corso di validità.
Modalità di Attivazione:
A domanda
Come si richiede :
L'IDENTIFICAZIONE A VISTA può essere effettuata presso gli sportelli abilitati del Comune di Longiano, presentandosi con un documento di riconoscimento e la tessera sanitaria in corso di validità, SOLO DOPO ESSERSI PREVENTIVAMENTE REGISTRATI ON LINE SUL SITO https://id.lepida.it.
Tempi:
L'identificazione de visu è immediata.
Spese a carico dell'utente:
L'identificazione de visu è gratuita.
Dove rivolgersi:
Ufficio Protocollo e Segreteria - 1°piano. Gli sportelli LepidaID sono aperti il martedì dalle 8:30 alle 12:30 e il giovedì dalle 15:00 alle 16:30. Assistenza telefonica LEPIDA: numero verde 800 445500
Documenti da presentare:
- Documento di riconoscimento in corso di validità, rilasciato da un' Amministrazione dello Stato Italiano (carta di identità, patente o passaporto); - Tessera sanitaria o tesserino codice fiscale in corso di validità.
Riferimenti legislativi (Normativa):
Decreto Legislativo n. 82, 7 marzo 2005 - Codice dell'amministrazione digitale
Link Utili
https://id.lepida.it/idm/app/#lepida-spid-id
https://www.spid.gov.it/
https://id.lepida.it/docs/spid_tutorial.mp4

Responsabile del procedimento

Responsabile
Dott.ssa Roberta Martinetti
Email:
roberta.martinetti@comune.longiano.fc.it
Recapiti telefonici:
Tel. 0547666446

Soggetto titolare del potere sostitutivo in caso di inerzia

Titolare del potere sostitutivo:
Segretario Comunale Amalia Giannetti

Unità organizzativa responsabile dell'istruttoria

Ufficio
Servizi generali

Ufficio competente all'adozione del provvedimento finale

Ufficio
Servizi generali

Concessioni cimiteriali

Cos'è:
Concessione d'uso dei loculi cimiteriali I cimiteri presenti sul territorio sono 4: - Capoluogo (in Via Vittorio Veneto) - Montilgallo (in Via Montilgallo) - Balignano (in Via Massa) - Badia ( in Via Badia)
Come si richiede :
Presso l'Ufficio Segreteria è possibile avere informazioni sui loculi disponibili, sulle modalità di stipula dei relativi contratti di concessione d'uso nonché sulla eventuale retrocessione.
Spese a carico dell'utente:
Oltre al costo della concessione, che varia a seconda della fila in cui si richiede (vedi tariffe di concessione sottostante) occorrono n.2 marche da bollo da €. 16,00 (1 per la richiesta e 1 per il relativo contratto)
Documenti allegati
Costo concessione loculi
Moduli Collegati al Procedimento
Richiesta di loculi_ossari
Richiesta di loculi_ossari in cointestazione
Retrocessione loculi_ossari

Responsabile del procedimento

Responsabile

Soggetto titolare del potere sostitutivo in caso di inerzia

Titolare del potere sostitutivo:
Segretario Comunale Amalia Giannetti

Unità organizzativa responsabile dell'istruttoria

Ufficio
Servizi generali

Ufficio competente all'adozione del provvedimento finale

Ufficio
Servizi generali

Concessione utilizzo sale comunali

Cos'è:
utilizzo sale comunali. SALE COMUNALI A DISPOSIZIONE - Sala "Pertini" (Piazza XI Ottobre) (capienza max: 25 persone) - Sala San Girolamo (Piazza San Girolamo 7) (capienza max: 100 persone) - Centro Civico Crocetta (Via Ponte Ospedaletto 84) (capienza max: 25 persone) - Sala Quartiere Budrio (Via Pascoli 8) (capienza max: 70 persone) - Sala Quartiere Ponte Ospedaletto (Via Lettonia 26) (capienza max: 25 persone)
Modalità di Attivazione:
A domanda
Come si richiede :
Chiunque intenda richiedere la concessione dell'uso delle Sale Comunali o del Teatro Petrella deve farne richiesta scritta all'Ufficio Segreteria e provvedere al versamento della relativa quota. La domanda può essere inviata: - all’indirizzo PEC: comune.longiano@cert.provincia.fc.it - a mezzo posta a: Comune di LONGIANO – Settore Servizi Generali alla Persona e Culturali – Piazza Tre Martiri n. 8 – 47020 LONGIANO - a mano, all’Ufficio Protocollo del Comune.
Spese a carico dell'utente:
COSTI PER LA CONCESSIONE (per uso giornaliero) Sala Pertini - Centro Civico Crocetta - Sala Quartiere Budrio Tariffa ordinaria………..€ 52 Tariffa ridotta…………..€ 26 Sala San Girolamo Tariffa ordinaria……….............€ 120 Con operatore………............….€ 150 Tariffa ridotta………............…..€ 60 Ridotta con operatore………….€ 75
Modalità per l'effettuazione dei pagamenti
Mediante bonifico bancario da effettuarsi a favore di: Tesoreria Comunale: Credite Agricole Cariparma - IBAN IT13C0623067831000040442639
Note:
CASI DI RIDUZIONE O ESENZIONE DELLA TARIFFA L'uso delle sale pubbliche comunali per conferenze, convegni e riunioni viene concesso ad organizzazioni sindacali e politiche, associazioni, enti pubblici e privati. Possono usufruire della tariffa ridotta per le sale comunali le organizzazioni, associazioni ed enti aventi sede nel territorio comunale. Sono esentate dal pagamento della tariffa per le Sale comunali le associazioni di volontariato senza scopo di lucro e le organizzazioni dei pensionati.
Documenti allegati
Regolamento
Moduli Collegati al Procedimento
Richiesta prenotazione sale comunali

Responsabile del procedimento

Responsabile

Soggetto titolare del potere sostitutivo in caso di inerzia

Titolare del potere sostitutivo:
Segretario Comunale Amalia Giannetti

Unità organizzativa responsabile dell'istruttoria

Ufficio
Servizi generali

Ufficio competente all'adozione del provvedimento finale

Ufficio
Servizi generali

Autocertificazione

Cos'è:
AUTOCERTIFICAZIONE Ogni cittadino può presentare, in sostituzione dei certificati rilasciati dagli enti pubblici (in questo caso dal comune) e sotto la propria responsabilità, un'autocertificazione. Tale dichiarazione può essere presentata a tutti gli uffici delle pubbliche amministrazioni e ai gestori di servizi pubblici (Enel, Telecom, Azienda Trasporti, Gas, Acqua, ecc.). Le dichiarazioni che si possono autocertificare sono le seguenti: - data e luogo di nascita; - residenza; - cittadinanza; - godimento dei diritti civili e politici; - stato di celibe, nubile, coniugato o vedovo; - stato di famiglia; - esistenza in vita; - nascita del figlio; - decesso del coniuge, dell'ascendente o discendente; - iscrizione in albi, registri o elenchi tenuti da pubbliche amministrazioni; - appartenenza a ordini professionali; - titolo di studio, esami sostenuti; - qualifica professionale posseduta, titolo di specializzazione, di abilitazione, di formazione, di aggiornamento e di qualificazione tecnica; - tutte le situazioni relative all'adempimento degli obblighi militari, ivi comprese quelle attestate nel foglio matricolare dello stato di servizio; - situazione reddituale o economica anche ai fini della concessione dei benefìci di qualsiasi tipo previsti da leggi speciali; - assolvimento di specifici obblighi contributivi con l'indicazione dell'ammontare del tributo corrisposto; - possesso e numero del codice fiscale, della partita I.V.A. e di qualsiasi dato presente nell'archivio dell'anagrafe tributaria; - stato di disoccupazione; - qualità di pensionato e categoria di pensione; - qualità di studente; - qualità di legale rappresentante di persone fisiche o giuridiche, di tutore, di curatore e simili; - iscrizione presso associazioni o formazioni sociali di qualsiasi tipo; - di non aver riportato condanne penali. DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI ATTO NOTORIO Per tutti gli stati, le qualità personali e i fatti che non è espressamente possibile autocertificare (vedi sopra), è necessario che l'interessato ricorra alla dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà (fatte salve le eccezioni espressamente previste per legge). Con tale dichiarazione si possono comprovare stati, fatti, e qualità personali a diretta conoscenza dell'interessato, anche riferite ad altre persone di cui l'interessato abbia conoscenza. L'autocertificazione e le dichiarazioni sostitutive di atto notorio potrebbero non essere accettate dai privati.
Come si richiede :
L'autocertificazione e le dichiarazioni sostitutive di atto notorio possono essere presentate personalmente dall'interessato, oppure tramite posta, fax, terze persone, incaricati di agenzie. Le dichiarazioni sostitutive di certificazione devono essere sottoscritte dall'interessato sotto la propria esclusiva responsabilità (non è necessario firmare davanti al dipendente pubblico), senza essere accompagnate da documento di riconoscimento. Le dichiarazioni sostitutive di atto di notorietà devono essere sottoscritte dall'interessato in presenza del dipendente pubblico, oppure essere accompagnate da fotocopia non autenticata di un documento di riconoscimento. Per queste dichiarazioni non è necessaria l'autentica della firma. La firma deve essere autenticata solo quando lo preveda una specifica norma di legge: in quest'ultimo caso, l'autenticazione della firma non è comunque necessaria quando essa è accompagnata dalla copia non autenticata di un documento di riconoscimento, oppure quando è apposta in presenza del dipendente addetto a riceverla. Per la compilazione di autocertificazioni e dichiarazioni sostitutive di atto notorio non è necessario che il cittadino utilizzi un modulo predisposto dal comune. In allegato è comunque presente la modulistica.
Spese a carico dell'utente:
Nessuna
Riferimenti legislativi (Normativa):
Art. 46 D.P.R. 28/12/2000, n. 445 (autocertificazione); Art. 47 D.P.R. 28/12/2000, n. 445 (certificazione sostitutiva di atto notorio).
Moduli Collegati al Procedimento
Modulo autocertificazione (dichiaraz.sostitutiva di certificazione)
Modulo autocertificazione generica
Modulo dichiarazione sostitutiva atto di notorietà

Responsabile del procedimento

Responsabile

Soggetto titolare del potere sostitutivo in caso di inerzia

Titolare del potere sostitutivo:
Segretario Comunale Amalia Giannetti

Unità organizzativa responsabile dell'istruttoria

Ufficio
Servizi generali

Ufficio competente all'adozione del provvedimento finale

Ufficio
Servizi generali

Autentiche per trasferimenti proprietà autoveicoli

Cos'è:
Autenticazione della propria firma ai fini del trasferimento di proprietà di un veicolo
Modalità di Attivazione:
A domanda
Come si richiede :
il venditore deve recarsi preso l'Ufficio Segreteria presentando: - certificato di proprietà del veicolo, debitamente compilato; - marca da bollo da € 16,00 - documento di identità personale;
Spese a carico dell'utente:
Sono dovuti € 0,52 per diritti di Segreteria.
Note:
Nel caso di trasferimento di proprietà di una vecchia auto, sprovvista di certificato di proprietà, dovrà essere compilato dal venditore apposito modulo messo a disposizione dall'Ufficio Segreteria.

Responsabile del procedimento

Responsabile

Soggetto titolare del potere sostitutivo in caso di inerzia

Titolare del potere sostitutivo:
Segretario Comunale Amalia Giannetti

Unità organizzativa responsabile dell'istruttoria

Ufficio
Servizi generali

Ufficio competente all'adozione del provvedimento finale

Ufficio
Servizi generali

Autenticazione di firme

Cos'è:
L'autentica di firma consiste nell'attestazione, da parte del funzionario incaricato dal Sindaco, che la firma è stata apposta dall'interessato in sua presenza, previa identificazione. L'autentica della firma non è più necessaria nelle istanze rivolte alla pubblica amministrazione o a gestori di pubblici servizi.
Modalità di Attivazione:
A domanda
Spese a carico dell'utente:
Marca da bollo da € 16,00 (se dovuto) e € 0,52 per diritti di segreteria; € 0,26 per diritti di segreteria nei casi esenti da bollo.

Responsabile del procedimento

Responsabile

Soggetto titolare del potere sostitutivo in caso di inerzia

Titolare del potere sostitutivo:
Segretario Comunale Amalia Giannetti

Unità organizzativa responsabile dell'istruttoria

Ufficio
Servizi generali

Ufficio competente all'adozione del provvedimento finale

Ufficio
Servizi generali

Autenticazione di copie

Cos'è:
L'autentica di copia è l'attestazione di conformità all'originale esibito dall'interessato previa sua identificazione. L'interessato deve esibire il documento in originale e la copia fotostatica da autenticare. L'autentica di documento può essere richiesta anche da persona diversa dall'interessato ed in comune diverso da quello di residenza.
Spese a carico dell'utente:
- marca da bollo da euro 16,00, tranne nei casi esenti previsti dalla legge; - euro 0,52 per diritti di segreteria (€ 0,26 nei casi esenti da bollo)

Responsabile del procedimento

Responsabile

Soggetto titolare del potere sostitutivo in caso di inerzia

Titolare del potere sostitutivo:
Segretario Comunale Amalia Giannetti

Unità organizzativa responsabile dell'istruttoria

Ufficio
Servizi generali

Ufficio competente all'adozione del provvedimento finale

Ufficio
Servizi generali

Assegnazione orti

Cos'è:
Il Comune di Longiano ha messo a disposizione dei pensionati n.40 appezzamenti di terreno da adibire alla coltivazione di orti biologici, individuati in località Crocetta (n.21 appezzamenti) e in località Budrio (n.19 appezzamenti)
Chi può richiederlo:
Gli orti vengono assegnati ai richiedenti in possesso dei seguenti REQUISITI: -essere residente nel Comune di Longiano; -essere pensionato/a (di qualunque genere e categoria) e non svolgere alcuna attività lavorativa retribuita; -il richiedente e i familiari conviventi non devono essere proprietari e non devono avere disponibilità, a qualunque titolo, di terreni coltivati o idonei alla coltivazione; -essere in grado di provvedere personalmente, o comunque in via prevalente, alla coltivazione dell’appezzamento assegnato.
Modalità di Attivazione:
A domanda
Come si richiede :
L'Ufficio Segreteria provvede a ricevere le domande; le assegnazioni avvengono in base al Regolamento Comunale.
Documentazione rilasciata:
Documento di assegnazione
Spese a carico dell'utente:
N.1 marca da bollo da €. 16,00 per la richiesta
Documenti allegati
Regolamento assegnazione orti comunali
Richiesta assegnazione orto
Comunicazione rinuncia orto

Responsabile del procedimento

Responsabile

Soggetto titolare del potere sostitutivo in caso di inerzia

Titolare del potere sostitutivo:
Segretario Comunale Amalia Giannetti

Unità organizzativa responsabile dell'istruttoria

Ufficio
Servizi generali

Ufficio competente all'adozione del provvedimento finale

Ufficio
Servizi generali

Anagrafe Canina

Cos'è:
ISCRIZIONE ALL'ANAGRAFE CANINA: tutti i proprietari di cani, gli allevatori ed i detentori di cani a scopo di commercio, sono tenuti per legge ad iscrivere i propri animali all’anagrafe canina del Comune di propria residenza o presso i veterinari accreditati. L’iscrizione deve essere effettuata entro 30 giorni dalla nascita dell’animale o, comunque, entro un mese dal momento in cui se ne viene in possesso. Il proprietario si deve presentare all’Ufficio Anagrafe canina comunicando tutti i dati relativi al proprio animale; il Comune assegna a ciascun cane un codice di riconoscimento contenuto in un microchip (che contraddistingue in modo specifico ciascun cane ed ha lo scopo di permettere l’identificazione del proprietario) e rilascia i moduli contenenti il codice di riconoscimento assegnato al cane. Il proprietario dovrà quindi recarsi presso un veterinario per fare impiantare il microchip. Copia del certificato attestante l’impianto del microchip dovrà essere riconsegnata al Comune a cura del proprietario. Cosa occorre: - residenza nel Comune di Longiano - fotocopia di un documento di riconoscimento valido - dati del cane da iscrivere (nome, sesso, razza, data di nascita, pelo, colore). Costo: € 3,00 per il microchip VARIAZIONI E COMUNICAZIONI: I proprietari di cani hanno l'obbligo di comunicare all'anagrafe canina il decesso del proprio animale, la cessione ad altro proprietario e i cambiamenti di residenza. Tali comunicazioni devono essere effettuate entro 15 gg. dall'evento. I proprietari devono inoltre segnalare, entro 3 giorni, il decesso, lo smarrimento o la sottrazione dell'animale. Il proprietario del cane deve presentarsi presso l'Ufficio Anagrafe Canina con il riferimento dell'iscrizione del cane (generalità del proprietario e/o codice di tatuaggio o microchip del cane). Cosa occorre: documento di riconoscimento in corso di validità. Il servizio è gratuito. ACQUISIZIONE DI CANE DA ALTRO PROPRIETARIO: L'acquisizione di un cane deve essere effettuata entro 30 giorni dal momento in cui se ne viene in possesso, con tutti i riferimenti del vecchio proprietario. Cosa occorre: - residenza nel Comune di Longiano - fotocopia di un documento di identità/riconoscimento valido - documentazione riferita al cane (copia della cessione del vecchio proprietario o certificato di iscrizione del vecchio proprietario). Il servizio è gratuito. CESSIONE CANE: Il proprietario del cane deve comunicare la cessione del cane entro 15 gg dall'evento, presentandosi all'Ufficio Anagrafe Canina con il riferimento del cane da cedere (generalità del proprietario e/o codice di tatuaggio o microchip del cane) e le generalità del nuovo proprietario. In caso di cessione a proprietario residente fuori regione, devono essere indicati anche gli estremi del documento di identità dell'acquirente. Cosa occorre: - residenza nel Comune di Longiano - fotocopia di un documento di riconoscimento valido
Note:
Cani feriti o abbandonati: Telefonare al Canile di Cesena (convenzionato con questo Comune) - Tel. e Fax 0547 27730 Cellulare operatore attivo: 338 2065977 - Via Cerasuola 1351 / Cesena
Link Utili
http://www.anagrafecaninarer.it/acrer/default.aspx#
https://www.acpacesena.org/index.php
Moduli Collegati al Procedimento
Passaggio di proprietà cane
Comunicaz.decesso proprietario cane e individuazione nuovo proprietario
Atto di rinuncia alla proprietà del cane

Responsabile del procedimento

Responsabile

Soggetto titolare del potere sostitutivo in caso di inerzia

Titolare del potere sostitutivo:
Segretario Comunale Amalia Giannetti

Unità organizzativa responsabile dell'istruttoria

Ufficio
Servizi generali

Ufficio competente all'adozione del provvedimento finale

Ufficio
Servizi generali

Accesso agli atti e documenti

Cos'è:
ACCESSO CIVICO (disciplinato dall’art. 5 e 5bis del D.Lgs n. 33/2013, come modificato del D.Lgs n. 97/2016): L’acceso civico (semplice o generalizzato) è il diritto di chiunque di richiedere dati, documenti e informazioni detenuti dalle pubbliche amministrazioni e dagli altri soggetti di cui all’art. 2bis del D.Lgs 33/2013, nel rispetto dei limiti relativi alla tutela di interessi pubblici e privati giuridicamente rilevanti. La richiesta è gratuita e non deve essere motivata. Può riguardare la richiesta di pubblicazione di documentazione obbligatoria (accesso civico “semplice”) oppure la richiesta di documenti e dati ulteriori, la cui pubblicazione non è obbligatoria (accesso civico “generalizzato”). ACCESSO AGLI ATTI E DOCUMENTI (l.241/1990): L’accesso agli atti consiste nel diritto di prendere visione dei documenti amministrativi e di ottenerne copia. Il diritto può essere esercitato da tutti i soggetti privati, compresi quelli portatori di interessi pubblici o diffusi, che abbiano un interesse diretto, concreto e attuale collegato ad una situazione giuridicamente tutelata e connessa al documento oggetto di richiesta di accesso.
Come si richiede :
ACCESSO CIVICO “SEMPLICE” CONCERNENTE DATI, DOCUMENTI E INFORMAZIONI SOGGETTI A PUBBLICAZIONE OBBLIGATORIA: La richiesta di accesso civico “semplice” va indirizzata al Responsabile della prevenzione della corruzione e della trasparenza con le modalità indicate nell'allegato modulo di richiesta. Deve indicare in modo preciso il documento, l’informazione o il dato richiesto e di cui è stata omessa la pubblicazione affinchè l’Amministrazione proceda entro il termine di 30 giorni. Responsabile della prevenzione della corruzione e della trasparenza: Dott.ssa Amalia Giannetti - Tel. 0547666440 Email: segretario@comune.longiano.fc.it Titolare del potere sostitutivo in caso di inerzia: il Segretario Comunale Dott.ssa Amalia Giannetti - Tel. 0547666440 Email: segretario@comune.longiano.fc.it ACCESSO CIVICO “GENERALIZZATO” CONCERNENTE DATI E DOCUMENTI ULTERIORI La richiesta di accesso civico “generalizzato” va indirizzata al Responsabile del Settore che detiene i dati o i documenti oggetto della richiesta (o del Responsabile del Settore Affari Generali qualora il cittadino non conosca l’esatto Settore) con le modalità indicate nell'allegato modulo di richiesta. ACCESSO AGLI ATTI E DOCUMENTI: Il diritto di accesso può essere esercitato in VIA INFORMALE, dietro semplice richiesta verbale all'ufficio che ha formato o detiene stabilmente il documento, se la tipologia del documento richiesto esclude la presenza di controinteressati. La valutazione se ammettere o meno l'accesso in via informale spetta al responsabile dell'ufficio. Ove invece sia necessario compiere una valutazione più approfondita sull'interesse manifestato dal richiedente per accedere agli atti, o sulla eventuale presenza di controinteressati all'esercizio del diritto di accesso, è necessario presentare richiesta di accesso agli atti in VIA FORMALE utilizzando la modulistica allegata in questa pagina.
Moduli Collegati al Procedimento
Modulo richiesta accesso civico semplice
Modulo richiesta accesso civico "GENERALIZZATO"
Modulo richiesta accesso agli atti e documenti

Responsabile del procedimento

Responsabile

Soggetto titolare del potere sostitutivo in caso di inerzia

Titolare del potere sostitutivo:
Segretario Comunale Amalia Giannetti

Unità organizzativa responsabile dell'istruttoria

Ufficio
Servizi generali

Ufficio competente all'adozione del provvedimento finale

Ufficio
Servizi generali