Documentazione

BIBLIOTECA STORICA

la Biblioteca Storica "Lelio Pasolini"
ex Convento di San Girolamo

La Biblioteca Comunale di Longiano fu istituita nel 1647 con legato, dal giurista longianese monsignor Giambattista Paroletti. Al nucleo embrionale furono aggiunte le raccolte librarie del sacerdote di Balignano don Stefano Buda e quelle dei soppressi conventi locali di San Girolamo, e specialmente dei Francescani Conventuali del Ss. Crocifisso.
Un nuovo arricchimento si ebbe nel 1813, alla morte del giureconsulto longianese Lelio Pasolini, che lasciò alla patria Biblioteca oltre 3200 volumi. Con la donazione Pasolini la Biblioteca possedeva complessivamente 8000 volumi.
Altre integrazioni furono quelle di Antonia Re, che nella prima metà del XIX secolo donò alla Biblioteca 164 volumi e di Giovanna Buda, vedova di Severo Severi, che nel 1866 donò 219 opere.
Ma chi diede un ulteriore valido impulso alla Biblioteca municipale fu il professor Adamo Brigidi, che alla propria morte le volle destinare tutti i suoi libri (oltre 3300 volumi). Brigidi lasciò anche un notevole carteggio inedito e 30 buste di manoscritti vari, tra i quali molti del letterato longianese Girolamo Ferri. Tramite Adamo Brigidi è pervenuta anche la Biblioteca Ferri (1800 volumi circa).

Attualmente la Biblioteca conserva oltre 10.000 volumi, di cui 500 edizioni del XVI secolo, 1000 edizioni del XVII secolo, 2500 edizioni del XVIII secolo, 4000 edizioni del XIX secolo e primi del '900.


APERTURA E VISITA SU PRENOTAZIONE
Piazza San Girolamo
tel. 0547 666458
e-mail cultura@comune.longiano.fc.it